Marcello Signorini

Un incontro fortuito che può cambiare la vita

Il professore di italiano

Il Libro di Marcello Signorini

Titolo Libro

Il rapporto di amicizia tra un uomo e una donna può essere duraturo?

L’autore, forte dell’esperienza di chi ha raggiunto ormai un’età avanzata, prova ad immaginare che cosa sarebbe stata la sua vita tranquilla di studio e lavoro, se avesse incontrato, molti anni prima, da vedovo, una ragazza molto più giovane di lui, intenta a fare l’autostop.

Se poi da quell’incontro fosse nata un amicizia, un rapporto di complicità, di affetto paterno da parte della giovane, contraccambiato da un affetto filiale da parte del professore?
E se questi affetti reciproci, col tempo e con la frequentazione, si fossero trasformati in qualcosa di più intenso e profondo, quale sarebbe stata la reazione della ragazza e quella del professore?
La forte differenza di età avrebbe ostacolato un rapporto più intimo?
E come avrebbero reagito i figli già grandi del docente alla notizia di un rapporto sentimentale tra il proprio padre, non più giovane, e una bella ragazza ventenne?
Si sarebbe potuto arrivare ad un compromesso tra l’avvenenza della giovane ragazza e la maturità del professore?
Si sarebbero potuto superare le inevitabili divergenze di opinioni, di comportamento, di aspettative tra i due protagonisti del romanzo?
Il Destino avrebbe potuto aiutare a superare tutti gli ostacoli?
O il Libero Arbitrio e la ragione avrebbero prevalso sul Fato?

Destino e Libero Arbitrio: possono convivere?

Di solito gli autori scrivono sui rapporti sentimentali tra due giovani, o tra due persone entrambe mature o anziane: ma che cosa succede se i due partner hanno fra di loro una forte differenza di età? Nel romanzo “ Il Professore di italiano “ la differenza di età tra i due protagonisti è inconsueta, non scontata. Giulia, la ragazza, ha solo 20 anni, mentre Francesco, il professore, ha già 57 anni.

E allora c’è da chiedersi: quali sono le conseguenze cui andranno incontro? Riusciranno i due protagonisti a conciliare l’esuberanza tipica di una ventenne con la matura pacatezza di un professore quasi sessantenne? I rapporti sentimentali potranno essere salvaguardati, nonostante le inevitabili differenze di opinioni, di comportamenti, di aspettative? I rapporti fisici potranno svolgersi in piena armonia? Fino a quando? Le relazioni di ognuno dei due partner con i propri parenti, gli amici, i conoscenti possono continuare indisturbati? Sarà più accettabile lasciarsi andare ed accettare ciò che riserba loro il Destino oppure affidarsi al raziocinio, al ragionamento di chi crede nel Libero Arbitrio?

Libero dibattito, aperto a tutti, sugli avvenimenti proposti nel libro.

In questo sito verranno raccolte le considerazioni formulate da chi è interessato ai quesiti posti nelle precedenti sezioni, in modo da confrontarle man mano con gli accadimenti descritti nel libro, che rappresentano invece le considerazioni espresse dall’autore sugli stessi quesiti.

Le considerazioni potranno naturalmente essere divergenti: ognuno risponderà ai quesiti secondo i propri intendimenti, le proprie credenze, i propri pensieri, la propria sensibilità. La verità non sta mai da una parte sola.

L’importante è partecipare al dibattito, esprimere i propri convincimenti, cercare di capire le ragioni che hanno portato l’autore a far scorrere gli avvenimenti in una data maniera, ma anche dare al lettore una facoltà di critica costruttiva che può anche divergere dall’esposizione dell’autore.

Si spera comunque che in ogni caso il lettore apprezzi lo stile, l’impegno e lo sforzo che l’autore ha compiuto nell’analizzare situazioni inconsuete e rapporti particolari.

Share This